CERCA

testata grande

Erasmus

logo erasmus

Cuatro docentes italianos fueron recibidos por sus colegas españoles en el IES Eduardo Blanco Amor de Culleredo, donde participan estos días en un intercambio de experiencias

h13O0091
Meses atrás sería imposible algo así. Que un grupo de italianos se desplazase hasta Galicia nos llegó a parecer ciencia ficción. Pero afortunadamente las cosas se empiezan a parecer a las de antes. Son cuatro docentes que se encuentran en el IES Eduardo Blanco Amor de Culleredo. Participan en un proyecto financiado por la Unión Europea basado en la formación de profesores mediante un Job Shadowing (ver cómo trabajan los docentes de otros países). En este caso sienten especial interés en ver cómo se trabaja, se organiza y se imparte clase en los institutos españoles.

«Se incorporarán a las aulas como espectadores y compartirán las experiencias didácticas produciéndose un intercambio de visiones muy enriquecedor», comentan desde el instituto.

#ERASMUSDAY

Quattro insegnanti italiani sono stati ricevuti dai loro colleghi spagnoli presso IES Eduardo Blanco Amor a Culleredo, dove stanno partecipando in questi giorni ad uno scambio di esperienze

Mesi fa una cosa del genere sarebbe stata impossibile. Che un gruppo di italiani si sia recato in Galizia è sembrato fantascienza. Ma fortunatamente le cose iniziano a sembrare come prima. Ci sono quattro insegnanti che sono all'IES Eduardo Blanco Amor de Culleredo. Partecipano a un progetto finanziato dall'Unione Europea basato sulla formazione degli insegnanti attraverso un Job Shadowing (vedi come lavorano gli insegnanti di altri paesi). In questo caso, sono particolarmente interessati a vedere come vengono lavorate, organizzate e insegnate le lezioni negli istituti spagnoli.

"Entreranno nelle aule come spettatori e condivideranno le esperienze didattiche, producendo uno scambio di visioni molto arricchente", commentano dall'istituto.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.lavozdegalicia.es/noticia/coruna/culleredo/2021/10/13/italia-culleredo/00031634146880082695564.htm)Articolo originale[ ]0 kB

erasmusdays spain

L’IIS  IPSIA “G. Marconi” Cosenza - LS e ITE “A. Guarasci” Rogliano il 15 Ottobre organizza l’evento “L’Erasmus Day al Marconi” per celebrare il programma Erasmus + e diffondere mediante le testimonianze dirette dei partecipanti, studenti ei docenti, le esperienze vissute in mobilità transnazionale .

L’evento rappresenta un’occasione per divulgare il Programma e i suoi valori. La scuola vuole condividere le esperienze vissute e i risultati raggiunti con i progetti realizzati, Archimede 2016-1-IT01-KA102-005078, Mec in mobilità Europea 2018-1-IT01-KA102-006611,e con quelli in corso di realizzazione Mec II 2020-1-IT01-KA102-008236 e Adee 2019-1-IT02-KA104-062052 .

I partecipanti, studenti e docenti vogliono diffondere e ispirare altri pari e colleghi a vivere l’ Europa che nelle differenze trova ricchezza.

L’Aula Magna della scuola a partire dalle ore 10 fino alle ore 14 accoglierà i partecipanti dei progetti realizzati ed in corso di realizzazione, i quali offriranno il loro contributo per celebrare l’E+.

Gli studenti testimonieranno lo sviluppo di competenze tecno-professionali, certificate e messe in trasparenza con l’Europass Mobility, competenze linguistiche e soft skills, il potenziamento della consapevolezza interculturale e della cittadinanza attiva.

Le azioni hanno coinvolto il 50% di studenti in condizioni di svantaggio (per ostacoli economici: persone con basso tenore di vita o basso reddito, per differenze culturali con opportunità di integrazione per Minori Stranieri Non Accompagnati Titolari di protezione umanitaria attraverso processo peer to peer). 

I docenti testimoniano l’importanza della mobilità transnazionale che stimola:

 -una migliore performance di insegnamento; 

-un miglioramento delle competenze nelle lingue straniere;

-una maggiore motivazione a prendere parte all’istruzione / formazione future dopo il periodo di mobilità all’estero;

 -un incremento della consapevolezza di far parte dell'Unione Europea, di un mercato aperto e globalizzato nel quale l'internazionalizzazione è aspetto fondamentale della vita della scuola;

-una maggiore apertura /un confronto attivo, dinamico e fruttuoso con altre realtà̀ europee

I 6 docenti del progetto Adee, in questo momento in Spagna a La Coruna in Galizia, offriranno la propria testimonianza in diretta dalla sede in cui svolgono le attività di Job shadowing, attività che mira a facilitare l'aggiornamento curriculare in chiave europea e conoscere nuove metodologie di insegnamento a favore dei giovani/adulti immigrati.

#ERASMUSDAYS

erasmus

L’accreditamento  Erasmus 2021-27 Azione Chiave 1 – Settore VET costituisce una nuova prestigiosa conferma della vocazione internazionale e della dimensione europea dell’ I.I.S. IPSIA “G. Marconi” Cosenza - LS e ITE “A. Guarasci” Rogliano (Cs). Il piano Erasmus permetterà  per i prossimi anni agli studenti e allo staff/ personale docente e amministrativo dell’Istituto di partecipare a diverse attività di mobilità transnazionali (tirocini formativi professionalizzanti presso imprese estere e attività di formazione/job shadowing presso istituti europei).

L’Internazionalizzazione è una delle scelte strategiche dell’Istituto, ne è conferma l’accreditamento ottenuto come singola istituzione per i progetti Erasmus+ (2021-2027). Un risultato raggiunto dopo che il piano Erasmus dell’Istituto, con la strategia a lungo termine prevista per le attività di mobilità all’estero, avendo ottenuto  un punteggio di 87,50/100,  è risultato pienamente rientrante negli standard di qualità richiesti dall’Agenzia Erasmus INAPP, considerato che il punteggio minimo per entrare nel novero degli accreditati era di 70/100.

L’accreditamento Erasmus è la nuova procedura introdotta all’indomani del varo del Nuovo Programma Erasmus + 2021 – 2027, che rappresenta uno strumento a disposizione delle organizzazioni per aprirsi alla cooperazione e agli scambi transfrontalieri rivolti ai learners in formazione professionale iniziale e continua e allo staff VET. Le Organizzazioni accreditate accedono alle mobilità transnazionali attraverso una procedura semplificata.

Il Piano Erasmus, approvato dal Collegio Docenti e inserito nel PTOF di Istituto, che ha permesso alla scuola di riflettere su obiettivi e strategie, piano di sviluppo europeo, standard di qualità, le mobilità per jobshadowing/formazione e apprendimento del personale e gli alunni, elaborando una programmazione delle proprie azioni nei prossimi anni. 

Presentare la richiesta di accreditamento ha di fatto significato per la nostra scuola entrare nella dimensione progettuale per il nuovo Erasmus 2021-27 e affermare la forte vocazione europea ed internazionale dell’Istituto. Forti di un’esperienza di anni in progetti che hanno avuto un impatto importante sul modo di lavorare della nostra scuola e sul percorso e le scelte professionali successive dei nostri studenti, e convinti dell’imprescindibilità della dimensione europea dell’educazione, della formazione professionale abbiamo elaborato un Piano Erasmus e una coerente e concreta proposta di accreditamento che ha corrisposto agli standard di qualità, stabiliti dalla Commissione Europea, per garantire un alto livello delle azioni di mobilità.

Ecco alcuni numeri che, più delle parole, indicano la rilevanza del successo ottenuto dal nostro Istituto:

Numero delle candidature ricevute dall’Agenzia Nazionale Erasmus – Inapp e alla scadenza del 29 ottobre per il settore dell’istruzione e formazione professionale (KA120 – VET) sono state 451.

Gli organismi accreditati sono stati 257, di cui 53 light procedure e 204  standard procedure.

Erasmus Braga 2017

ll progetto Erasmus + Mec in Mobilità Europea, 2018-1-IT01-KA102-006611 nasce dall'esigenza di favorire lo sviluppo di competenze professionali e conoscenze degli studenti frequentanti le III e IV classi dei seguenti indirizzi:" Meccanica manutenzione e assistenza tecnica ",” Elettrico”, “Meccatronica”, “Elettronica Ed Elettrotecnica”, “Chimica, Materiali, E Tecnologie”, delle scuole:Ipsia Marconi Cosenza, IPSIA Acri, IIS De Filippis Prestia Vibo Valentia,ITI Milano Polistena, IPSIA Fermi Eredia Catania, ITI Fermi Siracusa, ponendo in essere tirocini formativi in Spagna, Portogallo, Germania, Svezia e UK e raccordando il mondo della Scuola con il mercato del lavoro.

MEC vuole offrire agli studenti degli istituti membri del consorzio,opportunità di accrescimento di competenze linguistiche e professionali con un periodo di mobilità transnazionale in aziende legate ai loro indirizzi scolastici.

Il progetto coinvolge studenti in condizioni di svantaggio, che attiene a OSTACOLI ECONOMICI: persone con basso tenore di vita o basso reddito,e DIFFERENZE CULTURALI studenti provenienti da paesi non UE o Minori Stranieri Non Accompagnati Titolari di protezione umanitaria in possesso di permesso di soggiorno elettronico rilasciato dalla questura competente per territorio,e con titolo di viaggio,frequentanti gli istituti professionali sopra citati.

Il progetto MEC  intende  ELEVARE I LIVELLI DI DIFFERENZIAZIONE E INNOVAZIONE all’interno dei settori Meccanico, Elettronico, Chimico,attraverso la formazione e la specializzazione dei GIOVANI all’ESTERO con la MOBILITA’ TRANSNAZIONALE nell’ambito dell’innovazione di processo e prodotto per il settore al fine di supportare i processi di modernizzazione delle aziende e di sviluppo di servizi avanzati per competere in un mercato in evoluzione e con una concorrenza in crescita.

I giovani coinvolti avranno la possibilità di svolgere un’esperienza formativa e professionalizzante in ambienti di apprendimento internazionali, aziende meccaniche,officine,laboratori di analisi,aziende elettroniche /elettriche che li metterà in condizione di acquisire life e soft skills di tipo linguistico,comunicativo e relazionale, competenze interculturali, e-skills e competenze professionali.

Le scuole coinvolte nell’iniziativa sono, infatti, istituti che hanno attivato percorsi di studio legati alla meccanica Tecnologie meccaniche e applicazioni,Tecnologie elettriche- elettroniche e applicazioni,Tecnologie e tecniche di diagnostica e manutenzione dei mezzi di trasporto,Tecnologie meccaniche di processo e prodotto,Meccanica,Meccatronica, macchine  ed energia, Tecnologie e progettazione di sistemi elettrici ed elettronici,Elettrotecnica ed Elettronica,Sistemi Automatici,Chimica organica e biochimica ,Biologia, microbiologia e tecnologie di controllo ambientale.

Il contatto con l’Europa costituisce un forte impulso per guardare al futuro sia per gli istituti,per gli studenti e per le loro famiglie, sia per le aziende del territorio,che avranno la possibilità di avere,nel mercato del lavoro locale,giovani preparati CON ESPERIENZE DI TIROCINIO ALL'ESTERO.

Gli OBIETTIVI  del progetto sono:

-avvicinare l’offerta formativa alle esigenze dei giovani,dotandoli di competenze professionali e incoraggiandoli a svolgere mobilità all'estero

-supportare il riconoscimento delle esperienze di tirocinio all’estero mirate a sviluppare competenze on the job per i partecipanti ed offrire un’esperienza lavorativa concreta e formativa ai giovani facilitando l’inserimento nel mercato del lavoro

-stimolare il miglioramento delle condizioni per la creazione di posti di lavoro grazie anche alla condivisione di migliori pratiche tra scuola, formazione e imprese

-accompagnare i partner coinvolti e il loro network di contatti in un processo di internazionalizzazione in concomitanza con la definizione di una strategia di sviluppo mirata all’apertura verso l’Europa,la collaborazione con nuovi enti e la promozione di sinergie volte alla nascita di iniziative future

-realizzare attività articolate(preparazione, tirocini, follow up)che possano allargare gli orizzonti degli studenti, ponendoli a contatto con realtà sociali e di lavoro estere

-offrire opportunità di integrazione e inclusione agli studenti in svantaggio economico e agli studenti non UE.

-favorire una maggiore consapevolezza del proprio percorso di studi

-stimolare la loro consapevolezza di essere cittadini UE

Il progetto si rivolge a 150 studenti , il numero di quote di partecipanti per ciascuna scuola è la seguente:

SCUOLA CAPOFILA - IIS "Marconi-Guarasci" - Cosenza : 29 studenti

IPSIA  Acri,25 studenti

IIS De Filippis Prestia 25  studenti

ITIS Milano Polistena 25 studenti

ITIS Fermi Siracusa 25 studenti

Ipsia Fermi Eredia Catania 21 studenti

Il progetto conduce al raggiungimento di RISULTATI DI APPRENDIMENTO , Learning Outcomes, nei giovani destinatari partecipanti alla mobilità transnazionale. Le attività realizzate condurranno al raggiungimento di obiettivi di apprendimento trasferibili capitalizzabili e saranno certificati mediante gli EUROPASS MOBILITY sia nel sistema IFP.

 I LO saranno suddivisi in due categorie:

-(LIFE/SOFT SKILLS di tipo linguistico, comunicativo, relazionale, interculturale, team working, e-skills, manageriali, gestionali e organizzative), competenze primarie della vita sociale. Lo sviluppo di LIFE SKILLS è relativo ad abilità cognitive, emotive e relazionali che consentono ai giovani di agire positivamente, in maniera versatile e adattiva, alle richieste della vita quotidiana. Lo sviluppo di SOFT SKILLS riguarda: l’etica del lavoro (impegno e responsabilità all’interno dell’organizzazione), la capacità di collaborare, di comunicare, di affrontare situazioni in un’ottica di “problem solving”.

Anche sul piano LINGUISTICO, gli esiti saranno rilevanti perché una “full immersion” nel quotidiano di un’azienda estera favorirà progressi difficili da raggiungere col solo studio nell’originario contesto nazionale. Inoltre la conoscenza di una lingua comporta l’acquisizione di nuovi modi di pensare.

SPECIFIC OUTCOMES connessi al settore del proprio indirizzo meccanico,  elettrotecnico, chimico .

Il progetto ha una durata di 15 mesi, 6 Settembre 2018- 5 Dicembre 2019

Durata mobilità 33 giorni + 2 viaggio

Progetto AMIF EN_PATHY: “Alternative Care Systems for Unaccompanied Migrant Minors”

in fase di AVVIO 

MEC II intende POTENZIARE LE COMPETENZE TECNICO-PROFESSIONALI di 150 giovani che frequentano le III e IV classi dei seguenti indirizzi: Meccanica manutenzione e assistenza tecnica, Elettronica Ed Elettrotecnica, Chimica, Materiali, E Tecnologie, delle scuole: IIS Ipsia Marconi Ite Ls Guarasci Rogliano, IPSIA Acri, ITI Fermi Siracusa, IPSIA Fermi Eredia Catania , IIS De Filippis Prestia Vibo Valentia, Iti Milano di Polistena ponendo in essere tirocini formativi in Spagna,Portogallo, Germania, Svezia e Irlanda e raccordando il mondo della Scuola con il mercato del lavoro. Il progetto coglie le evoluzioni del comparto ed offre ai giovani l’opportunità di realizzare un’esperienza formativa lavorativa all’estero per acquisire competenze tecnicoprofessionali, coerenti con gli indirizzi di provenienza, in differenti ambiti quali: chimica e materiali: gestione, controllo dei processi/impianti; analisi e il controllo dei materiali attraverso processi e strumenti ICT, prodotti finiti e residui di lavorazione elettronica-elettrotecnica e ict: sviluppo/utilizzo sistemi di acquisizione dati, dispositivi, circuiti e apparati elettronici per la gestione dei processi produttivi manifatturieri e industriali; intervenire nella gestione dei processi produttivi utilizzando nuove tecnologie; progettazione, installazione/gestione di sistemi informatici, reti, sistemi multimediali; meccanica-manutenzione e meccatronica: controllo e conduzione di processi e impianti, per contribuire all’adeguamento tecnologico-organizzativo delle imprese miglioramento della qualità ed economicità dei processi di lavoro/servizi -per intervenire nei processi di conversione, gestione ed utilizzo dell’energia e del loro controllo; applicare interventi di manutenzione con modalità e strumentazione innovativa. 

Le competenze saranno sviluppate attraverso mobilità nei diversi ambiti sopra indicati: per i learners si concorre a: rafforzare le competenze tecnico-professionali, linguistiche e soft skills potenziare la consapevolezza interculturale e la cittadinanza attiva garantire il riconoscimento delle competenze acquisite (ecvet): certificazione/messa in trasparenza delle competenze apprese in mobilità con riferimento ai Repertori Reg. e Naz. rafforzare l’inclusione sociale: il progetto prevede azioni mirate per studenti in condizioni di svantaggio (ostacoli economici: persone con basso tenore di vita o basso reddito, differenze culturali: Opportunità di integrazione per MSNA Titolari di protezione umanitaria frequentanti gli istituti professionali sopra citati attraverso processo peer to peer. 

 in corso di realizzazione 

Il progetto ADE è promosso da un consorzio di enti coinvolto nell’educazione degli adulti ovvero il capofila IIS Ipsia Marconi Ite LS Guarasci Rogliano , Centro provinciale per l’Educazione degli Adulti Vibo Valentia, IIS Ipsia Fermi Eredia Catania, IIS Gangale Ciro’ Marina, Cooperazione Sud per l’Europa Societa’ Cooperativa. 

Il progetto offre la possibilità a 44 insegnanti del consorzio di sviluppare un piano di job shadowing all’estero, fatto su misura che tiene conto dei fabbisogni formativi quali facilitare l'aggiornamento curriculare in chiave europea e conoscere nuove metodologie di insegnamento a favore degli adulti immigrati.  

Il periodo di mobilità è di 10 giorni e si svolge presso istituzioni formative in Spagna, Germania, Portogallo e UK.  

Il promotore e tutti i componenti del consorzio nazionale, grazie al progetto ADEE, offrono la possibilità di confronto e analisi di altre realtà che si occupano di formazione per gli adulti in Spagna, Inghilterra, Olanda, Svezia,Portogallo e Germania, rispondendo cosi al bisogno dei membri del consorzio di aumentare le proprie conoscenze e competenze relative ad altre realtà europee, soprattutto per fornire un maggior sostegno allo sviluppo delle competenze del proprio staff. 

Alla conclusione del progetto i partecipanti avranno acquisito life skills, competenze trasversali, linguistiche, tecnico professionali in linea con gli obiettivi di ogni istituto ed ente del consorzio nazionale, i quali, nella prossima programmazione scolastica 2020 e 2021 avranno la possibilità di presentare una miglior offerta formativa che tanga conto di: 

 - una migliore performance di insegnamento, grazie agli stimoli che il personale docente ha ricevuto durante il periodo di mobilità all'estero; -favorire sempre più l'inclusione degli studenti adulti immigrati;  

-migliorare le competenze nelle lingue straniere del personale docente; 

 -maggiore motivazione a prendere parte all’istruzione o alla formazione future dopo il periodo di mobilità all’estero; 

 -potenziare la consapevolezza dei professori di far parte dell'Unione Europea, di un mercato aperto e globalizzato nel quale l'internazionalizzazione è aspetto fondamentale della vita della scuola; 

 - aprire e/o approfondire un confronto attivo, dinamico e fruttuoso con altre realtà europee. 

Il progetto, promosso dal consorzio di Istituti VET composto dal capofila Ipsia Marconi Cosenza Ite Ls Guarasci Rogliano, IPSIA Acri, IIS De Filippis Prestia Vibo Valentia, IPSIA Fermi Eredia Catania, ITI Fermi Siracusa, Ipsia Pacinotti di Foggia, puntava a: 

  • Aumentare le conoscenze e competenze degli studenti 
  • Offrire modalità formative e di tirocinio coerenti con le richieste del mercato 
  • Collaborare alla realizzazione di efficaci e trasparenti sistemi di riconoscimento competenze e crediti, in linea con il sistema ECVET. 

I 152 studenti frequentanti le III e IV classi dei seguenti indirizzi:" Meccanica manutenzione e assistenza tecnica ",” Elettrico”, “Meccatronica”, “Elettronica Ed Elettrotecnica”, “Chimica, Materiali, e Tecnologie”, delle scuole del consorzio hanno avuto la possibilità di realizzare tirocini formativi in aziende spagnole, tedesche, inglesi, portoghesi e svedesi collegate al loro indirizzo di studio. 

Il consorzio ha visto nella possibilità di inviare all’estero gli studenti, l’opportunità di migliorare la propria dimensione europea, di poter offrire modalità formative e di tirocinio coerenti con le richieste del mercato, di collaborare alla realizzazione di efficaci e trasparenti sistemi di riconoscimento competenze e crediti, in linea con il sistema ECVET.  

Inoltre, gli istituti hanno rilevato il bisogno di incrementare la propria capacità di cogliere e interpretare le esigenze di competenze e risorse umane delle imprese del proprio territorio, al fine di migliorare la propria offerta didattica e i metodi d’insegnamento. Nondimeno, le organizzazioni scolastiche intendevano migliorare la capacità di offrire una programmazione didattica che potesse fornire agli studenti più occasioni di praticare le lingue straniere per metterli in grado di essere maggiormente spendibili nel mercato del lavoro.